Lenti a Contatto in Spiaggia e in Piscina: Istruzioni per l’Uso

Posted in: Guide Started by

Lenti a Contatto in Spiaggia e in Piscina: Istruzioni per l’Uso


vademecum-uso-lenti-a-contatto-al-mare-o-in-spiaggia

La bella stagione è tornata e il richiamo del mare e del sole, in questi giorni, è decisamente irresistibile.

Il caldo e le alte le temperature di certo invogliano a concedersi un tuffo al mare o a trascorrere una piacevole giornata in piscina, ma quali sono i problemi che, chi indossa le lenti a contatto deve affrontare in queste situazioni? E’ comunque possibile portare le lenti a contatto o è preferibile farne a meno?

La risposta alla domanda è sì, potete continuare a indossare le lenti a contatto anche in spiaggia o mentre vi godete un bagno rilassante in piscina, ma solo rispettando alcuni accorgimenti.

In virtù della loro delicatezza e purezza, sono dispositivi medici che hanno bisogno di essere utilizzati sempre in un ambiente pulito.

Ecco perché questo articolo rappresenta una sorta di vademecum relativo alle principali precauzioni da osservare dai portatori di LAC durante l’estate.

Lenti a Contatto in Spiaggia

Lenti a contatto e acqua, si sa, non vanno molto d’accordo, soprattutto se l’acqua in questione è quella salata del mare. Ci sono, infatti, diverse problematiche da affrontare se si ha la necessità di indossarle in spiaggia.

Innanzitutto, è fondamentale munirsi gli occhiali da sole, i quali rappresentano un’ulteriore barriera per gli occhi, proteggendoli dai danni provocati dai raggi solari. Proprio per questo motivo in spiaggia è consigliato, inoltre, l’uso di lenti a contatto con protezione dai raggi UV dotate di filtro UV.

Un altro problema è legato alla possibile disidratazione degli occhi, un effetto a sua volta peggiorato dalla presenza del vento e della salsedine. Ecco perché è fortemente consigliato indossare lenti a contatto giornaliere, caratterizzate da materiali morbidi e da un elevato bilanciamento idrico. Anche il contatto con l’acqua salata può causare irritazione e bruciore: è buona norma perciò munirsi sia di un paio di lenti di ricambio, sia di un flacone di lacrime artificiali.

lacrime-artificiali-per-lenti-a-contatto-rigide
Confezione da 30 ml – Mod. Elite detergente

Anche la sabbia può provocare qualche fastidio. Può capitare che qualche granello si infili dentro l’occhio: in questo caso bisogna evitare in tutti i modi di strofinare la parte interessata, correndo il rischio di provocare escoriazioni sulla cornea. La cosa migliore è lasciare che il nostro corpo reagisca in maniera autonoma mettendo in atto i propri meccanismi di difesa: sarà la lacrimazione a far uscire il corpo estraneo.

Lenti a Contatto in Piscina

Oltre all’esposizione ai raggi solari, la principale problematica da affrontare in piscina è rappresentata dal cloro che, se assorbito dalla lente a contatto, viene trasmesso alla cornea creando irritazioni e dando il via a possibili congiuntiviti.

La prima regola, in questa circostanza, è quella di utilizzare sempre degli occhialini a tenuta d’acqua ogni volta che ci si immerge e portare sempre lenti monouso giornaliere.

Sia in spiaggia che in piscina, il nostro consiglio è sempre quello di consultare con il proprio medico curante o con il proprio oculista, decidendo insieme a lui la soluzione migliore per salvaguardare la salute della propria vista.

Leave a Reply